• GamedIn

I 5 peggiori tipi di videogiocatore che non vorresti mai nel tuo team

Aggiornato il: lug 6

Utilizzando il matchmaking dei giochi multiplayer, c'è ben poco da fare: abbiamo avuto tutti nel team quei compagni di cui già in lobby sentivi puzza di bruciato e che in partita si rivelano essere tutto quello che di opposto c'è al divertimento e al gioco di squadra. E quindi analizziamo questi casi umani videoludici, facendoci due risate sui comportamenti assurdi che si possono trovare quando si videogioca.


Lo Schwarzenegger



Non teme niente e nessuno, carica a testa bassa chiunque gli si para davanti... e muore letteralmente ogni singola volta che lo fa. Ha la stessa carica adrenalina di John Rambo ma la stessa bravura a giocare di un neonato. è sempre lui, quello che dice "Raga, ci penso io a farli fuori!" e che puntualmente lascia sempre la squadra con una persona in meno. È proprio questo che manca a questi ragazzi: capire che si vince solo se si gioca insieme, parlando ed elaborando una strategia di squadra. Basta fare i kamikaze, sù!


Il Lupin

Specialmente nei giochi multiplayer moderni, l'equipaggiamento va trovato sul campo di battaglia. E tu sei lì, pronto a prendere l'arma che cercavi da inizio partita quando da un angolo buio spunta lui, il tuo compagno che puntualmente te la toglie da sotto il naso. Per non parlare di quando il buon ladruncolo, dopo che sei stato eliminato ma puoi comunque essere riportato in partita, pensa a prendersi tutto il tuo loot piuttosto che riportarti in partita.

Il Lupin può anche essere un ladro di kill: dopo esserti lavorato un avversario per tre quarti di partita abbondanti, ferendolo gravemente ed inseguendolo per tutta la mappa, arriva poi lui che leva l'unico HP che gli mancava per lasciare queste spoglie mortali. E a te rimane solo una cosa: la fatidica scritta, ASSIST.


Screamer


Questo tipo di "giocatore" più che per la partita in sé è un serio elemento di scompenso per la tua sanità mentale. Lo screamer è quello che con i suoni provenienti dal suo microfono sovrasta qualsiasi elemento audio del gioco che sia utile per la partita. Che siano urla provenienti da lui stesso, dai parenti che a quanto pare hanno l'esigenza di urlare a meno di 20 centimetri da una persona che sta giocando, o dalla cassa da 2000 watt con musica dalla dubbia provenienza, lo screamer avrà come unico risultato garantito solo un enorme mal di testa.


Sergente maggiore

"Vai di là! No no aspetta cosa fai, accerchiamolo! Buttati una granata ai piedi e prova a portare con te quanti più nemici possibile!" Il Sergente maggiore è il classico generale di paintball fallito che crede di poter gestire una squadra con comandi completamente a caso. È quello che dice alla squadra cosa fare perché "sa che si fa così", o perché ha visto 10 minuti di live di chissà quale streamer coreano, quando in realtà la partita che sta facendo con te è la prima nella sua carriera. È giusto che ci siano i leader in una squadra, perchè altrimenti tutti fanno un po' come gli pare: però il leader lo devi saper fare, altrimenti è solo una perdita di tempo a favore dell'egomania di qualcuno con del tempo da perdere.


Quitter


Ed infine abbiamo colui che davvero è il peggior soggetto tra tutti quelli citati fino ad ora. Perché se con gli altri in qualche maniera puoi ancora riuscire a giocare, con il quitter proprio non ce la puoi fare, dato che lui la partita l'ha già abbandonata.

Quante volte è capitato che alla prima difficoltà o nel pieno di uno scontro con la squadra avversaria, appaia la scritta "Quitter01 ha abbandonato la partita", privandoti di ogni speranza di vittoria?

Andare AFK (away from keyboard) è un comportamento odioso che esiste da quando il gioco multiplayer è nato, facendoti chiedere ogni volta il perché questi tizi sentano il bisogno di entrare in partita per poi abbandonarla subito dopo.



Con GamedIn cerchiamo di evitare che tutte queste cose si verifichino, facendo sì che i giocatori possano davvero divertirsi e vincere nei loro giochi preferiti. Iscriviti ora!